Eiaculazione precoce: 9 suggeriementi che mettono gli steroidi all’opinione degli urologi

Scroll this

L’eiaculazione precoce è un problema estremamente imbarazzante per moltissimi uomini.

Ma non si tratta di un problema solo relativo al fatto che può essere imbarazzante.

E non si tratta neanche del semplice voler imparare come durare di più per un discorso di ego o, perchè, per qualsiasi motivo, si vuole diventare uno stallone.

Scopala Tutto il Tempo che Vuoi!
Da Oggi Puoi Decidere TU Quando Venire!​​​​

Scarica ORA il Mio Report Gratuito e Impara le mie Tecniche Segrete!

Chi sperimenta un orgasmo precoce infatti, come nel film American Pie… o comunque simile per cui, in pratica, si viene subito..

E’ un problema:

  • Per la propria sicurezza personale
  • Il sentirsi sufficientemente uomo
  • Il fatto che una nuova partener ti voglia rivedere
  • Mantenere una partner posto che tu ce l’abbia
  • E molto altro

Insomma, non si tratta, a tutti gli effetti, di un problema da poco e, molto probabilmente, è un qualcosa che è anche difficile da comprendere per chi non lo sperimenta.

La buona notizia è che ritardare l’eiaculazione è possibile.

Ed è un processo che vede, fra i suoi primi passi, il controllo dell’eccitazione maschile.

Ed il primo passo per imparare a controllarti è un Report Gratuito che ho preparato per te.

Nel Report ti spiego infatti le basi di un metodo assolutamente pratico per risolvere il tuo problema.

Clicca Subito qui e Scarica il Report Gratuito per durare quanto vuoi tu

“Scusa ma tu chi saresti per venirmi a spiegare come non venire subito?”

Per prima cosa mi preme rispondere a questa domanda lecita che tu potresti avere.

Infatti su internet esiste un intero mercato che promette di curare l’eiaculazione precoce.

O meglio “curare”.

Cura dell’eicualzione precoce con pillole, cremine, farmaci senza ricetta, internet marketers.

Se tu sei un tipo sveglio o magari, ancora peggio, hai preso qualche fregatura, ci sta che tu sia scettico…. quindi, come primo step, volevo presentarmi e darti modo di capire che non ti trovi di fronte ad un internet marketer.

Sono Gio di Lorenzo e, oltre a gestire il sito che stai leggendo in questo momento…

Gestisco anche dio del sesso, il più importante sito di educazione sessuale in Italia.

Fra l’altro questo è legato al canale Youtube di dio del sesso.

Quindi, tanto per capirci, puoi controllare in qualsiasi momento che quella è la mia foto e non si tratta di una foto stock che di solito si trova su questi siti.

Anzi, ti invito a venirmi a trovare su dio del sesso ed iscriverti alla newsletter dove ti do molti altri consigli che, sono sicuro, troverai utili.

E di venirmi a trovare sul canale Youtube e di iscriverti, anche perchè ci trovi diversi video che parlando di durata.

Oltre a questo sono un insegnante di seduzione.

In parole povere sto cercando di dirti che ciò che insegno si basa sulla pratica e che non sono un internet marketer ma un insegnante.

Bene…

Charito questo punto nell’articolo di oggi cercheremo di indentificare meglio il problema. Di quanto a lungo dovrebbe durare un rapporto. Di cosa causa l’eiaculazione precoce. E di 9 punti suggeriti dagli urologi per superare il problema e perchè, nonostante li condivida, penso francamente che si possa fare di meglio.

Cos’è l’eiacualzione precoce?

Qui non mi interessa darti una definizione tecnica in qanto puoi trovarla da moltissime parti sui motori di ricerca.

Mi voglio solo, prima di passare al prossimo punto, stabilire insieme alcune problematiche pratiche.

La prima è qualla di venire in un minuto o poco più e, di conseguenza, si ha l’impossibilità di soddisfare una donna.

Il nostro secondo problema è che, anche qualora tu riuscissi a durare poco di più, non hai controllo della tua eccitazione.

Ti ricordo che il primo passo per imparare a gestire qesto problema è scaricare il mio Report Gratuito.

Clicca Subito qui e Scarica il Report Gratuito per durare quanto vuoi tu

Il terzo problema consiste nell’insoddisfazione e frustrazione sessuale della tua partner che, anche se tu riesci a trovarne una, non è un qualcosa di sostenibile a lungo termine.

Quale dovrebbe essere la durata di un rapporto?

Il Journal of Sexual Medicine ha condotto uno studio su mille e cinquecento uomini per cercare di rispondere a questa domanda.

Questo studio ha suggerito che la durata dei rapporti sessuali di chi soffre di eiaculazione precoce sarebbe di circa 1.8 minuti.

Mentre avremmo un uomo “normale” che performerebbe mediamente per 7.3 minuti.

Inoltre, fra i moltissimi studi che si possono trovare in giro ce n’è un altro che ci da un pò più da ragionare.

Infatti questo studio condotto su 500 coppie suggerirebbe che la durata media sarebbe di 5.4 minuti.

Quindi, quando parliamo della durata media di un uomo “normale” avremmo un dato simile.

Però è più interessante il fatto che, questo secondo studio, ci descrive un range più ampio.

E cioè un range che, fra tutti i partecipanti varia da sotto il minuto fino a 44 minuti.

Questo secondo dato per quanto mi riguarda è molto più importante.

Infatti, anche se oggi potrebbe sembrarti impossibile, l’obiettivo finale non dovrebbe essere quello di imparare come ritardare l’orgasmo.

Certo… meglio di niente.

Ed anzi molto meglio di dove ti trovi oggi. Me ne rendo assolutamente conto.

Però il vero obiettivo dovrebbe essere quello di imparare come durare a letto più degli altri uomini.

Non ti dico che sia facile ma, se imparare come ritardare l’eiaculazione può essere un importante primo passo, non può essere la stella polare che ci guida.

Ripeto, non volgio prenderti in giro… questo è un qualcosa che, specie se parti “dal basso” ma si tratta comunque di qualcosa che è fattibile.

Focalizzarsi sulla durata del sesso media, come molti uomini fanno quando volgiono imparare a controllare l’eiaculazione, non ha senso.

Nella migliore delle ipotesi, nonostante mi rendo conto che sarebbe un enorme miglioramento, non le farebbe notare la differenza fra te e un altro uomo.

Invece tu vuoi diventare memorabile ai suoi occhi e, ti ricordo, il primo passo è scaricare il mio Report.

Clicca Subito qui e Scarica il Report Gratuito per durare quanto vuoi tu

Cause dell’eiaculazione precoce

In estrema sintesi le cause possono essere psicologiche o organiche.

Od un insieme delle due.

Non mi perdo troppo su questo punto in quanto ho scritto un articolo dedicato a questo argomento e lo trovi qui.

In ogni caso non ti devi far scoraggiare del fatto che le cause dell’eiaculazione preococe siano psicologiche o organiche pensando qualcosa del tipo…

Oddio se il mio problema è organico significa che non c’è rimedio e se invece e psicologico significa che avrò bisogno di lunghe e costose seduse di terapia

Quella che è la mia esperienza mi porta a dire che, nonostante se lo guardi sotto questa lente, il problema sembri piuttosto nero…

E’ comunque risolvibile per una vasta maggioranza degli uomini, attraverso il sistema che propongo.

Fra, parentei, alcuni dei punti del mio sistema sono simili a quelli proposti dagli urologi ma…

Perfezionati. E soprattutto ampliati moltissimo ma, per quello che è lo scopo di questo articolo, vediamo cosa ti suggeriscono gli urologi.

Bene, fatto questo…

Miglioriamo insieme 9 rimedi all’eiaculazione precoce suggeriti dagli urologi

Il motivo per cui ti parlo di questi rimedi è che voglio darti una prova concreta riguardo al fatto che il metodo per durare di più che propongo non è qualcosa di strampalato o compato per aria ma, bensì, un qualcosa che condivide molti suggerimenti che persino dottori ti darebbero e, anzi…

O li potenzia…

O li amplia moltissimo.

Infatti adesso vedremo 9 suggerimenti per durare di più dati direttamente dagli urologi.

Tieni presente però che, questi consigli, non sono nient’altro che una piccola parte di quello che io suggerisco di fare nel mio metodo.

E ti ricordo che il primo passo per accedervi è Cliccare Subito qui e Scarica il Report Gratuito per durare quanto vuoi tu

Ci tengo inoltre a precisare che quello di cui parlano gli urologi in questione (e anche io) non sono medicinali ma rimedi naturali per l’eiaculazione precoce.

Anzi, per la maggior parte, soprattutto con il mio sistema, utilizziamo esercizi per l’eiaculazione precoce che permettono di durare di più a letto ad un uomo.

Bene…

Vediamo questi 9 suggerimenti per durare di più direttamente dagli urologi.

E in più parleremo, come abbiamo visto, di come migliorarli.

N.B. Giusto per chiarezza… Questi suggerimenti vengono dati dal dipartimento di urologia del New Jersey, come puoi controllare tu stesso sei fai una veloce ricerca su internet. E questi suggerimenti vengono forniti dal dottor Andrew Siegel.

Bene.. procediamo con il vederli insieme…

1. Pensa a cose non eccitanti

Questo è praticamente uno dei vecchi sistemi della nonna.

Infatti noi tutti abbiamo sentito consigli del tipo…

Pensa alla tua professoressa cicciona del liceo

O cose di questo tipo.

O cose di questo tipo. Questo consiglio è in parte valido se tu riesci a concentrarti per davvero su qualcosa che riesca ad abbassare la soglia di eccitazione.

In ogni caso non è così semplice come mettersi a pensare alla professoressa del liceo ma bisona necessariamente trovare qualcosa che funziona a livello personale.

Quindi in consigli “passpartout” che vanno bene per tutti non sono funzionali ma devi essere almeno in grado di “prendere il principio” e “trovare un pensiero che funziona per te”

In realtà questo per me è praticamente uno dei “consigli del giorno zero”.

Il motivo è semplice. La nostra mente tende ad abiturarsi ad uno stimolo e, di conseguenza, può…

  • Capire il trucchetto
  • Capire che stai cercando di fregarla
  • Anestetizzarsi a quanto stai facendo

Ora, non voglio fare qui un trattato di sviluppo personale, anche perchè questo è un lavoro che lascio volentieri ad altri (il coach di sviluppo personale) ma, per esempio…

Se tu hai provato la tecnica “dolore-piacere” proposta da Tony Robbins…

Molto probabilmente sai cosa intendo quando parlo di “anestetizzarsi” ad un pensiero “doloroso”.

In ogni caso sto divagando. Per semplicità diciamo che questo trucchetto della nonna funziona ma, di fatto, parliamo veramente di un “espediente del giorno zero”.

2. Rallenta

Rallentare la velcità dei tuoi colpi è un metodo. Questo è l’unico consiglio fornito dagli urologi che ho citato.

Ma in realtà fa parte di tutto un insieme di metodi che si propongono di mirare allo stesso obiettive.

Alternative sono colpi meno profondi.

Oppure ancora diminuire attraverso l’nclinazione dei tuoi colpi la frizione.

In buona sostanza ‘obiettivo meno è diminuire le tue sensazioni mentre ci dai.

Per poter attuare tattiche di questo tipo però ti ricordo che è necessario, come minimo, di essere in grado di riconoscere il tuo livello di eccitazione.

Ed il primo passo per farlo è quello di Clicca Subito qui e Scarica il Report Gratuito per durare quanto vuoi tu

3. Esci e fai calare l’eccitazione

Questo è sicuramente un metodo intelligente.

E infatti gli urologi fanno assolutamente bene a citarlo.

Però noi non dobbiamo solo chiederci come ritardare l’eiaculazione ma anche di come farla godere.

Anzi soprattutto di come farla godere.

Quindi il suggerimento che ci danno gli urologi è valido ma incompleto e va, necessariamente, migliorato.

Dobbiamo infatti continuare a farla godere mentre non sei dentro.

Qui in basso ti lascio due miei video che ti mostrano esempi di come farlo

Ti ricordo di venirmi a trovare sul canale Youtube in quanto, questi due, non sono gli unici video che ho su questi due argomenti.

Anzi ne ho molti altri ed in alcuni altri parlo di durata.

E, in più ti ricordo di venirmi a trovare su dio del sesso dove ho articoli in cui vado ancora più in profondità rispetto a quanto non posso fare nei video.

4. Strizza

Questa è una tecnica che ti permette, in maniera manuale, di rimandare l’eiaculazione.

Per correttezza la devo lasciare all’interno del mio corso Total Control.

Detto questo sulla tecnica in questione gli urologi hanno ragione anche se non vanno in particolari dettagli.

5. Rinforza i muscoli pelvici con l’allenamento

Questo consiglio è invece correttissimo, rispetto ad altri che o sono incompleti (come ne ho citati finora) e che non condivido (come quelli che vedramo dal 7 in poi).

La nostra durata a letto è paragonabile ad una performance sportiva e quindi è assolutamente logico, intuitivo e normale che noi alleniamo i muscoli che controllano l’eiaculazione.

Non espando il discorso qui in quanto ho scritto un articolo in merito e se tu vuoi approfondire lo trovi qui.

Detto questo però, ache se qui sono d’accordo col dottore, trovo la sua proposta incompleta in questo senso.

Infatti se diamo per scontato che il sesso è come una performance (intuizione corretta) risulta evidente che l’allenamento muscolare non può essere l’unico parametro per migliorare la performance.

Se ti interessa conoscere tutti i parametri su cui baso il mio metodo ho scritto un articolo in merito e lo puoi approfondire cliccando qui.

6. Utilizza aiuti esterni per diminuire la tua sensibilità

Qui parliamo essenzialemente di preservativi ritardanti e di gel e creme ritardanti.

Qui, nonostante il consiglio sia valido non è ne più che meno che una di quelle che definisco come tattiche di emergenza.

In parole povere non certo un qualcosa che possiamo utilizzare a lungo termine.

In primis non portano a risultati efficaci come utilizzare un metodo di allenamento serio, efficace, continuativo.

Ed inoltre ti limitano moltissimo.

Non sempre vorrai usare il preservativo.

Oppure se lei te lo vuole prendere in bocca durante il sesso… beh diciamo che come minimo non è esattamente il massimo il fatto che tu abbia del gel desensibilizzante.

In ogni caso questi consigli van bene.

Ma sono semplicemente una misura di emergenza quando ti ritrovi, per stasera, senza valide alternative.

Bene, fin qui ci siamo.

Da qui in poi però inizio a non trovarmi d’accordo con i consigli del dottore in quanto, per l’appunto, ragiona da dottore e quindi…

Si occupa del sintomo invece che della cuasa sottostante

7. Pillole per l’erezione

Queste pillole che tutti conosciamo (un esempio fra tutti il Viagra) hanno effettivamente un effetto anche sulla nostra durata.

Premetto che io non sono contro un’opzione farmacologica ma questa oltre ad avere delle scomodità pratiche ti espone anche ad effetti collaterali.

Puoi controllarli tu stesso, sono di pubblico dominio.

Di conseguenza, fin tanto che puoi ottenere lo stesso risultato (o migliore) senza assumere un farmaco io suggerisco la seconda via.

8. Uso di antidepressivi

Qui in pratica la cura farmacologica aiuta a combattere l’eiaculazione precoce.

Io non dico assolutamente, premetto…

Che questo non sia vero.

Ti inivito solo a sperimentare altre strade prima di diventare dipendente da un farmaco.

Infatti non solo questi farmaci hanno effetti collaterali.

Li puoi controllare tu stesso: non c’è alcun segreto di pulcinella qui.

Ma in realtà c’è anche dissenso sul fatto che, questi farmaci, possano creare problemi alla sfera sessuale che è quanto stai cercando di trattare in primo luogo.

Una conferma di quanto appena detto la trovi qui in questo articolo de La Stampa.

O qui. Ce lo dice lo studio di terapia conginitivo-comportamentale A.T. Beck di Roma. Puoi approfondire qui.

Ancora…

Non ti sto dicendo di non seguire questa strada ma solo di lasciarla come ultima spiaggia se tu ci stai pensando.

9. Trattamento psicoterapeutico

Qui, in linea teorica, mi trovo d’accordo su questo punto.

In linea pratica meno in quanto questo approoccio (che comunque non ti sconsiglio) ha un pò di difetti dal mio punto di vista:

  • Può essere un costo per molti inappropriato
  • Ha tempi lunghi
  • Ti slega in qualche modo dall’assumerti una responsailità personale nel risolvere il problema

Per questo in Total Contro, il mio corso, ti suggrisco una tecnica usata da moltissimi psicologi e che ti permette di lavorare in autonomia.

Ti ricordo che il primo step per imparare il mio metodo è Cliccare Subito qui e Scarica il Report Gratuito per durare quanto vuoi tu

Bene. Per oggi è tutto.

A presto,

Gio

Tags:

Vuoi Durare di Più a Letto?

x